FLC CGIL
YouTube
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3821247
Home » Enti » ENEA » Notizie » Richiesta unitaria di incontro al Direttore Generale

Richiesta unitaria di incontro al Direttore Generale

- in ordine al completamento del processo di attribuzione dei profili professionali, ivi compresa la fase del riesame ad istanza dei singoli dipendenti, l’Ente ha dichiarato concluse le operazioni senza che vi sia stato alcun incontro con le scriventi.

18/03/2005
Decrease text size Increase  text size

FLC – CGIL CISL – FIR UILPA-UR CISAL-RICERCA

Roma, 18 marzo 2005

Prot. 0396
_______________________

- Al Direttore Generale ENEA

Ing. Giovanni Lelli

- Al Direttore della Funzione

Centrale R.U. dell’ENEA ad interim

Ing. Giovanni Lelli

OGGETTO: Richiesta urgente di incontro.

Egregio Direttore,

le scriventi OO.SS. osservano che:

- in ordine al completamento del processo di attribuzione dei profili professionali, ivi compresa la fase del riesame ad istanza dei singoli dipendenti, l’Ente ha dichiarato concluse le operazioni senza che vi sia stato alcun incontro con le scriventi. In particolare, come storicamente già avvenuto dall’operazione di attribuzione dei premi in poi, l’Ente sta sistematicamente negando alle OO.SS. la conoscenza degli elenchi nominativi dei dipendenti destinatari di benefici contrattuali e/o applicazioni di istituti contrattuali aventi rilievo ai fini dell’evoluzione della condizione giuridico-economica. Le scriventi OO.SS. ritengono che ciò rappresenti una inaccettabile mancanza di trasparenza ed una pretestuosa difficoltà frapposta dall’Ente all’esercizio del diritto sindacale di verifica della qualità e correttezza nell’applicazione degli accordi sindacali;

- in ordine alla imminente scadenza del 30 aprile 2005 (di cui alla Legge finanziaria di quest’anno), data entro la quale l’Ente dovrà rideterminare la propria dotazione organica pena l’impossibilità ad esercitare tale facoltà successivamente (con grave nocumento in particolare alle legittime attese del personale precario) nessuna obbligatoria preventiva informazione è stata fornita in materia, come invece previsto dall’art. 6 comma 3 lettera A) seconda alinea del vigente CCNL. L’assenza di preventiva informazione lede il diritto sindacale di richiedere la concertazione, di cui all’art. 8 comma 1 vigente CCNL;

- in ordine alla formazione, giuste previsioni degli artt. 4 comma 3 lettera c) e 42 comma 4 e 7, la materia è oggetto di contrattazione nazionale decentrata. Peraltro essa costituisce ulteriormente un punto delicato quale elemento utile ai fini dello sviluppo verticale di carriera. Appare, dunque, assunta in modo arbitrario ed unilaterale l’iniziativa di cui alla Circolare n. 450/RU del 10.3.2005, in un quadro della assoluta elusione del confronto sindacale sull’intera materia.

Pertanto, rinnovando le critiche già da tempo formulate allo stato di grave degrado delle relazioni sindacali in Ente di cui i tre argomenti in oggetto sono solo esemplificativa riprova, le scriventi OO.SS. chiedono urgentemente una convocazione in materia e la ripresa di un ordinato confronto su tutti i temi da tempo sollecitati verbalmente e per iscritto.

E' gradito con l’occasione porgere i migliori saluti.

FLC - CGIL FIR – CISL UIL P.A. – U.R. CISAL Ricerca ENEA

Altre notizie da:
Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro