FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3821021
Home » Enti » ENEA » Notizie » Comunicato unitario su ripresa trattativa

Comunicato unitario su ripresa trattativa

Snur CGIL, CISL FIR, UIL P.A.-U.R. e CISAL Ricerca hanno incontrato, nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio u.s., una delegazione dell’ENEA presieduta dal Direttore Generale, Ing. G. Lelli, per la ripresa del negoziato e la ricomposizione delle difficoltà insorte nell’incontro precedente.

28/02/2003
Decrease text size Increase  text size

CGIL – Snur CISL FIR UIL P.A.-U.R. CISAL Ricerca

Segreterie Nazionali

Roma, 28 febbraio 2003

Prot. 0283
_________________________________

COMUNICATO AL PERSONALE ENEA

Snur CGIL, CISL FIR, UIL P.A.-U.R. e CISAL Ricerca hanno incontrato, nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio u.s., una delegazione dell’ENEA presieduta dal Direttore Generale, Ing. G. Lelli, per la ripresa del negoziato e la ricomposizione delle difficoltà insorte nell’incontro precedente.

La discussione si è svolta su basi dichiaratamente costruttive da ambo le parti. In sintesi e per singoli argomenti i punti affrontati sono stati i seguenti:

1) erogazione dei premi di produttività

Le OO.SS. hanno ottenuto la modifica da 2 anni a 18 mesi del limite minimo di permanenza in servizio al fine della valutabilità del personale in ordine all’attribuzione dei premi di produttività. Tale modifica, lungi dall’essere minimale, consente di ricomprendere un significativo numero di dipendenti altrimenti esclusi. Inoltre è stato chiarito che l’operazione, a differenza di quanto sempre avvenuto in passato riguarderà sia il personale a tempo indeterminato che quello a tempo determinato (fino ad ora mai valutato per tali erogazioni). Inoltre vi è l’impegno formale del Direttore Generale sul massimo contenimento dei tempi di realizzazione dell’operazione valutativa, motivo per cui impartirà idonee istruzioni alla struttura.

2) circolare attuativa dell’accordo sull’orario di lavoro

Le OO.SS. hanno ottenuto la formale garanzia del Direttore Generale che detta circolare:

- sarà emanata al più presto e comunque non oltre dieci giorni dall’incontro odierno;

- sarà pienamente in linea con quanto concordato in sede di confronto sindacale.

3) attuazione operazione di riequilibrio economico

risolta la questione a valere sui premi di produttività, si attuerà a brevissima scadenza anche l’accordo sul riequilibrio economico. Era già stato convenuto tra le Parti che l’erogazione dei premi di produttività, essendo intrinsecamente più semplice (anche sotto il profilo degli adempimenti formali), sarebbe stata attuata per prima e sarebbe stata seguita, a distanza di poche settimane, da quella del riequilibrio economico.

4) situazione in ordine alla "messa in sicurezza di emergenza dei siti nucleari"

Il 14 febbaio u.s., il Consiglio dei Ministri ha deliberato in ordine alla c.d. "messa in sicurezza di emergenza dei siti nucleari" (provvedimento che riguarda tutte le installazioni ove avvengono attività nucleari o sono presenti materiali radiattivi, dalle centrali ex-ENEL agli impianti e laboratori dell’Ente, ai siti di stoccaggio di scorie, ai reattori di ricerca, ecc.). Si è in attesa del Decreto del P.C.M. concernente la nomina del Commissario all’emergenza e le norme di protezione fisica dei siti adeguate alle circostanze correnti. Fatto salvo l’obbligatorio rispetto delle norme esistenti ed emanande, le Parti si sono impegnate a valutare congiuntamente eventuali questioni che dovessero sorgere al riguardo, in ordine al normale svolgimento delle attività nei centri dell’Ente.

Cogliendo l’occasione, il Direttore Generale ha comunicato il proprio convincimento sulla contestualità (in termini di assenza di soluzione di continuità) tra la chiusura delle attività del "vecchio nucleare" e la messa in cantiere di numerose iniziative sul "nuovo nucleare" (bruciatura dei rifiuti ad alta attività, biomedicale, ecc.).

5) opinioni della Direzione dell’Ente in ordine al riordino dell’ENEA

Il Direttore Generale ha comunicato che il riordino dell’ENEA è da immaginarsi effettuato "ante" la fine dell’attuale 4° periodo di commissariamento e che, pur non potendosi ancora fornire certezze assolute, il temuto "spacchettamento" dell’Ente ben difficilmente avrà luogo.

6) situazione occupazionale

In ordine alla gestione dei 228 contratti a termine in scadenza, il Direttore Generale ci ha aggiornati sulle misure in atto:

- come noto sono stati previsti 6 concorsi per rioccupare i posti lasciati liberi dai contratti in scadenza, con il dichiarato auspicio di ritrovare, a valle dei concorsi, le stesse persone già formatesi e già integratesi nell’Ente;

- i primi due concorsi sono già finiti ed i secondi due concorsi sono in itinere (per un totale di 130 posizioni);

- è in uscita l’Ordinanza commissariale che consentirà di bandire gli ultimi due concorsi per le restanti 98 posizioni.

Sono già alla firma del Direttore Generale i 50 CFL.

Entro il corrente mese di marzo sarà concluso l’iter per l’assegnazione dei previsti 152 assegni di ricerca.

Saranno, infine, bandite a breve, 84 borse di studio che, pur essendo la più effimera forma di rapporto con l’Ente, hanno comunque il pregio di attrarre nuovi giovani ricercatori nei centri dell’ENEA.

Resta confermata la volontà di utilizzare la graduatoria del già espletato concorso a tempo indeterminato (il c.d. concorso dei 49) e la possibilità fornita da una già esistente Ordinanza commissariale relativa a ulteriori 64 assunzioni.

7) questioni attinenti le indennità

Le OO.SS. sono state informate che, in adesione alle richieste sindacali precedentemente formulate:

- è stato costituito un Gruppo di lavoro dell’Ente per attuare la c.d. direttiva Merloni;

- è stata istituita una Commissione dell’Ente (che si riunisce a partire da lunedì 3 marzo) per attuare l’istituto contrattuale dell’indennità di responsabilità;

- si opererà in termini accelerati per l’attivazione dell’indennità di esposizione alle radiazioni ionizzanti, stralciando l’argomento dal più generale tema delle indennità e dandone attuazione rapida.

8) questioni attinenti i trasporti aziendali

Il Direttore Generale ha dichiarato di voler affrontare le questioni dei singoli Centri all’interno della generale questione del trasporto aziendale nell’Ente.

Le OO.SS. hanno ribadito la necessità di procedere a stralcio per i casi di Brindisi, Faenza e Sede Centrale.

A tal riguardo, le OO.SS. erano informate che a livello di incontri decentrati sia a Brindisi che a Faenza erano già state "istruite" soluzioni per i richiesti adeguamenti/estensioni dell’indennità sostitutiva. Invece, il Direttore Generale ci ha informati che ha potuto prendere visione solo della documentazione riguardante Brindisi, non essendogli noto un analogo documento di proposta su Faenza.

Le OO.SS. hanno ribadito la richiesta di dare attuazione alle intese raggiunte in sede di confronto decentrato, compresa la problematica della Sede Centrale (rispetto alla quale si potrebbero anche cogliere opportunità legate alle politiche di "mobility-management" del Comune di Roma).

Il Direttore Generale ha delegato il Direttore RU a raccogliere tutte le informazioni necessarie e si è impegnato per definire le soluzioni idonee entro 30 giorni.

Inoltre si provvederà alla nomina di un nuovo mobility manager per il Centro Casaccia.

9) negoziato in ordine alla propedeutica definizione dei profili ed alla successiva applicazione della progressione verticale di carriera

Il documento ENEA per iniziare il confronto sindacale sul sistema dei profili ha fatto registrare una serie di critiche così cospicua che l’Ente si è impegnato a fornirci un nuovo documento entro la fine della prossima settimana. Seguirà il confronto di merito ed a valle dell’intesa si procederà alla negoziata attuazione degli istituti contrattuali riguardanti lo sviluppo verticale di carriera ad iniziare dall’art. 55 del CCNL.

Le OO.SS. hanno dichiarato di voler concludere nei tempi più rapidi possibili l’attuazione del CCNL e del CCNI al fine di poter iniziare, sicuramente entro l’anno corrente, la trattativa per il rinnovo contrattuale per il quadriennio 2002 – 2005.

CGIL Snur CISL FIR UIL P.A.-U.R. CISAL Ricerca

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL