FLC CGIL
Sciopero scuola e sciopero generale

http://www.flcgil.it/@3761755
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: tutto fermo riguardo ai problemi che toccano i lavoratori

ENEA: tutto fermo riguardo ai problemi che toccano i lavoratori

La posizione della Segreteria e del Coordinamento nazionali FLC su rinnovo del contratto e immobilismo dell’ente

11/01/2006
Decrease text size Increase  text size

Stavolta il silenzio non è stato foriero di buone nuove per il personale ENEA: il rinnovo del Contratto 2002-2005, ormai “ indecentemente” scaduto da 49 mesi, rischia di allontanarsi ulteriormente, non solo per la decisione del Governo di avviare le procedure per il rinnovo dei vertici ARAN (come sottolineato nel nostro comunicato stampa del 16 dicembre 2005) ma soprattutto per la recente (si fa per dire, visto che risalirebbe a novembre ma è stata ricevuta dall’ENEA solo a fine anno) comunicazione del Dipartimento del Tesoro di alcuni rilievi sostanziali sull’Atto di Indirizzo inviato alla Funzione Pubblica a metà ottobre.

Siamo in una situazione ormai non più tollerabile per i lavoratori: la struttura organizzativa viene prorogata di altri 6 mesi, i nuovi regolamenti non decollano e quindi si fanno sempre più forti le resistenze della vecchia classe dirigente verso una svolta vera per quanto riguarda il ruolo e la collocazione dell’ENEA nell’ambito della ricerca pubblica.

Così, pur avendo avuto ampie rassicurazioni dai vertici dell’Ente di un impegno particolare per il contratto e per i precari, ci ritroviamo oggi buoni ultimi fra tutti i lavoratori con un contratto da rinnovare ma già scaduto, con un futuro quantomeno nebuloso (in particolare per i tanti giovani ricercatori e tecnici precari) e soprattutto a fare i conti con valori stipendiali ormai fermi alle lire del vecchio conio.

Rivolgiamo, quindi, un appello a tutti i lavoratori e le lavoratrici dell’ENEA a riprendere assieme un livello alto di mobilitazione, affinché venga loro restituita la dignità del lavoro ed il rispetto dei diritti, senza seguire facili demagogie e fallaci promesse e soprattutto restando lontani da bizantine lotte di potere interno.

Da parte nostra, metteremo in campo tutte le iniziative possibili e presso tutti i soggetti interessati per superare l’attuale fase di stallo ed arrivare in tempi brevi all’apertura formale delle trattative per il rinnovo contrattuale, sede in cui ribadiremo i contenuti e gli obiettivi per noi imprescindibili per rilanciare il ruolo dell’ENEA e dare risposte alle legittime aspettative dei suoi dipendenti.

Roma, 11 gennaio 2006

Altre notizie da:
Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro