FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3932267
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: protesta della RSU di Bologna

ENEA: protesta della RSU di Bologna

L'ente fa guai e fa pagare i lavoratori.

26/05/2016
Decrease text size Increase  text size

Si riporta la lettera della RSU di Bologna inviata all' Ing Citterio

Gent. Ing. Marco G.M. Citterio,
Il giorno 16/05/2016, a causa di una rottura di una tubazione di adduzione dell'acqua potabile avvenuta nella notte internamente al Centro Ricerca di Bologna M.M.S., alle ore 08:04 è stata decretata e comunicata via E-mail da parte della Direzione ISER la chiusura della sede a causa della sopravvenuta inagibilità.
In base alle informazioni reperite la mancanza di acqua il giorno 16 non ha riguardato la totalità degli edifici; la mancanza di acqua è perdurata per alcuni edifici anche il successivo giorno 17. Nonostante ciò, per quest'ultimo giorno il Centro è stato ritenuto agibile.
La Direzione ISER con lettera prot. ENEA/2016/23414/ISER-BOL del 16/05/2016 ha decretato la giornata di chiusura forzata del 16 alla stregua di una chiusura concordata invitando i dipendenti a giustificare la prestazione di lavoro non resa attraverso gli istituti delle ferie o dei permessi a recupero per chiusura centro RCC e PCC.
La RSU di Bologna recependo le lamentele dei colleghi ed avendo esaminato quanto accaduto ritiene non corretta la scelta adottata dalla Direzione ISER alla luce delle seguenti considerazioni:

a) la comunicazione della chiusura del centro, proprio per il carattere di accidentalità dell'evento, è avvenuta dopo che la giornata di lavoro era già iniziata. Parecchi colleghi erano già di fatto entrati e molti erano in viaggio verso la sede di lavoro. Tale situazione non può essere comparata ad una chiusura centro programmata giustificabile attraverso RCC o ferie in quanto le chiusure centro devono essere condivise ed annunciate ai dipendenti con ragionevole anticipo al fine di consentire loro di gestire i propri impegni fuori e dentro l'ambito lavorativo.

b) i dipendenti in viaggio si sono sottoposti ai rischi in itinere per il raggiungimento della sede di lavoro per cui, anche per aspetti di copertura assicurativa, per loro la giornata non può essere decretata interamente di chiusura per correttezza formale.

c) la rottura ha riguardato una tubazione interna al Centro di Ricerca dell'ENEA (già altre volte soggetta a rottura) ed è pertanto di competenza della stessa. L'ENEA deve poter garantire la funzionalità e l'agibilità dei luoghi di lavoro operando le opportune manutenzioni e rinnovamenti o, nel caso risulti conduttrice, pretendendo l'integrità degli impianti e delle infrastrutture dategli in affitto. Il continuo verificarsi d’interventi straordinari di riparazione della conduttura in questione denota la mancanza di manutenzione preventiva oltre che la vetustà degli impianti presenti. Se l'ENEA non si adopera sufficientemente per rendere idonee le infrastrutture è responsabile dell'ostacolo recato al lavoro dei propri dipendenti. Proprio per 
questa responsabilità, nei casi come quello accaduto, l'ENEA non può accollare ai dipendenti gli oneri per la mancata prestazione chiedendo 
a copertura l'utilizzo delle ferie o il recupero di tali ore di lavoro.

d) situazioni analoghe verificatesi in passato anche in altre sedi dell'ENEA non sono state gestite nello stesso modo ma come è giusto che sia, in occasione di eventi simili che hanno indotto la chiusura degli spazi lavorativi, la mancata prestazione lavorativa non essendo imputabile per qualsivoglia motivazione a scelte del dipendente è stata comunque corrisposta. Diversamente, nel caso sia possibile dare con ragionevole anticipo comunicazione della chiusura centro è possibile concordare la giornata di chiusura e attingere per la copertura alla riserva prevista dal contratto di lavoro.

La RSU chiede pertanto che la giornata del 16 venga interamente retribuita al personale del Centro di Bologna avvalendosi di altro istituto, ed evitando così di ricorrere agli istituti delle ferie, o del RCC e PCC come indicato nelle comunicazioni.
La presente comunicazione è inviata anche ai sindacati al fine di informarli dell'accaduto e consentire loro di esaminare ed eventualmente intraprendere tutte le necessarie azioni a tutela dei dipendenti del Centro di Bologna.

Cordiali saluti, la RSU di Bologna

Altre notizie da:
Elezioni RSU 2018: candidati con noi!
Elezioni RSU 2018: candidati con noi

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL