FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3950422
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: presentazione del Rapporto sull’economia circolare in Italia

ENEA: presentazione del Rapporto sull’economia circolare in Italia

La presentazione nell’ambito della Conferenza nazionale della Fondazione per lo sviluppo sostenibile. Interviene tra gli altri il Ministro Costa e la Vice Segretaria della CGIL Confederale Gianna Fracassi.

28/02/2019
Decrease text size Increase  text size

L’ENEA dopo molti anni di commissariamento almeno istituzionalmente si è assestato nella definizione del ruolo e nella mission. Molto c’è da fare per essere all’altezza delle potenzialità e delle aspettative di ricerca e di soluzioni tecnologiche sui temi energetico ambientali, che sono ormai sono divenuti attenzione quotidiana nell’opinione pubblica e nella società civile. Proprio la sostenibilità dei contesti produttivi e territoriali è una delle tematiche di punta sulle quali l’ENEA è chiamata a svolgere attività di ricerca e sviluppo. Fra le tematiche della sostenibilità, intesa ad ampio raggio e che quindi comprende diverse tematiche strategiche, la diffusione di sistemi e di tecnologie innovative nei settori del trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti ha un ruolo di punta. Ma la logica non è solo realizzare uno smaltimento efficiente, ma inserire la tematica dei rifiuti in quella che viene definita l’economia circolare, superando appunto quella lineare. Ovviamente L’ENEA è deputata a fornire alla Pubblica amministrazione e agli operatori un quadro conoscitivo aggiornato, avendo presente tutte le normative e regolamenti, al fine di adeguare in modo efficiente e rigoroso un sistema nazionale dei rifiuti. Ma l’ENEA è chiamata soprattutto anche a progettare soluzioni tecnologiche e prototipi pilota per il recupero, da rifiuti e da scarti di lavorazione, di materiali riutilizzabili come materie prime e secondarie aggiornate. Una potenzialità presente nell’ente, ma come sostiene la FLC CGIL, non valorizzata adeguatamente sia a livello istituzionale, scarsi finanziamenti, che dalla governance interna assente come sostegno progettuale nelle attività che dovrebbero essere intese come strategiche. Lo sforzo dei ricercatori interni è per lo più trovare i soldi per far quadrare gli stipendi, giacché il governo non copre col suo contributo nemmeno le spese del personale, unico caso in un ente pubblico!  Il riciclo può fare un salto notevole, e bisogna investire per questo anche in nuove professionalità e nel Mezzogiorno, se pensiamo che si calcola che 55 milioni di tonnellate di rifiuti potrebbero essere trasformato in nuova materia. Ma occorre superare la burocrazia se si vuole essere all’altezza dei nuovi obiettivi europei sull’economia circolare. Peraltro molti operatori del settore sono pronti a partire, ma occorrono direttive di avvio coerenti nelle autorizzazioni e nei controlli in tutto il territorio nazionale.

------------------------------

1° marzo 2019 ore 9:30 – 13:00
Nazionale Spazio Eventi - Via Palermo 10, Roma

CONFERENZA NAZIONALE SULL’ECONOMIA CIRCOLARE

Presentazione del Rapporto sull’economia circolare in Italia – 2019

Il Circular Economy Network, promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile insieme ad un gruppo di imprese e associazioni di imprese, presenterà in occasione della Conferenza il “Rapporto sull’economia circolare in Italia 2019”, elaborato dal Network e da ENEA.

Il Rapporto valuta le performance dell’Italia rispetto all’attuazione della Strategia europea sull’economia circolare, con particolare riferimento all’efficienza nell’uso delle risorse, alla produzione, al consumo, alla gestione dei rifiuti e al mercato dei materiali riciclati, all’innovazione, agli investimenti e all’occupazione.

ore 9:30 – Apertura dei lavori

Luca Dal Fabbro - Vicepresidente, Circular Economy Network

ore 9:40

PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO SULL’ECONOMIA CIRCOLARE IN ITALIA - 2019

Laura Cutaia - Dipartimento sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali, ENEA
Stefano Leoni - Coordinatore, Circular Economy Network
Edo Ronchi - Presidente, Fondazione per lo sviluppo sostenibile

INTERVIENE

Sergio Costa - Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

MODERA: Antonio Cianciullo - Giornalista, La Repubblica

ore 11:00 - PRIMA SESSIONE

Christophe Debien - Direttore Generale, Institut Français pour l’économie circulaire
Alessandro Bratti - Direttore Generale, ISPRA
Enrico Brugnoli - Dirigente di ricerca, CNR
Marco Ravazzolo - Dirigente Area Politiche Industriali, Confindustria
Giorgio Merletti - Presidente, R.ETE. Imprese Italia
Gianna Fracassi - Segretaria Confederale, CGIL nazionale

ore 12:00 - SECONDA SESSIONE

Patrizia Terzoni - Vice Presidente, Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici, Camera dei Deputati
Andrea Orlando - Componente Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici, Camera dei Deputati
Maria Alessandra Gallone - Componente Commissione territorio, ambiente e beni ambientali, Senato della Repubblica
Rossella Muroni –  Componente Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici, Camera dei Deputati

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL