FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3922741
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: preoccupazioni e malcontento sulla riorganizzazione in atto crescono anche nei Centri

ENEA: preoccupazioni e malcontento sulla riorganizzazione in atto crescono anche nei Centri

Lettera aperta della RSU di Portici che rileva assenza di trasparenza nel coinvolgimento del personale. Non è il solo Centro che evidenzia l'assoluto disinteresse per i ricercatori e tecnici.

06/05/2015
Decrease text size Increase  text size

Questo Il testo della lettera aperta della RSU inviata al vertice dell’ente e alle OO.SS. Si registrano sollecitazioni dall'alto che arrivano a livello individuale. La riorganizzazione ha perso ormai per strada le aspettative suscitate anche dallo stesso Commissario in assemblee col personale.  

In vista della prossima ristrutturazione voluta dal Commissario, è noto che  i nel Centro di Portici siano avvenute, diverse chiamate a colloquio di colleghi da parte di responsabili di struttura. 

Riconoscendo piena autonomia alla struttura sulla gestione del personale, vogliamo far presente la nostra preoccupazione  per quanto sta accadendo, avendo ciò suscitato malcontento e tensioni vari.

Ciò che si richiede è che tutto avvenga nella massima trasparenza con criteri e tempi stabiliti dai vertici dell’ente senza scavalcare  né anticipare le direttive che devono necessariamente arrivare da chi ne ha piena autorità e responsabilità.

Avendo quindi rilevato un certo malessere tra il personale, per la mancanza di una puntuale informazione da parte dell’Ente sui tempi e sui modi  di operare la  ristrutturazione, non vorremmo che il personale avesse da fronteggiare situazioni di estremo disagio a scapito del buoni rapporti sinergici, creati nel tempo, e sulle attività in corso sui vari progetti.  

Non facciamo nessuna accusa né riteniamo si sia compiuta alcuna violazione da parte di nessuno.

Vorremmo solo che siano fatte le operazioni previste dalla dirigenza dell'Ente, nell'osservanza delle regole, senza anticipare tempi e decisioni ad appannaggio della futura struttura, e senza mettere i colleghi di fronte a scelte premature, dolorose e ingiustificate.

Riteniamo, semplicemente, che nel momento in cui la politica e i vertici  abbiano deciso di dover esercitare un cambio di passo per il futuro dell'Ente,  il personale debba essere protetto sotto il lato professionale rispetto alle attività  e  ai  ruoli da svolgere. Eventuali movimenti di personale devono avvenire attraverso rapide operazioni di mobilità interna, o anche trasversalmente, ai nuovi Dipartimenti, sempre e attraverso logiche dichiarate e trasparenti.

A seguito di quanto espresso chiederemo, in vista della imminente venuta dei preannunciati Responsabili di Dipartimento nel nostro centro, un incontro per affrontare le problematiche suddette.

La RSU di Portici, Manfredonia, Campobasso

Altre notizie da:
Elezioni RSU 2018: candidati con noi!
Elezioni RSU 2018: candidati con noi

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL