FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959306
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: firmato il verbale sul sistema di trasporto integrato aziendale, continua il confronto tecnico sulle altre materie

ENEA: firmato il verbale sul sistema di trasporto integrato aziendale, continua il confronto tecnico sulle altre materie

Il resoconto della riunione del 13 novembre fra le Organizzazioni Sindacali e l’Ente

16/11/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Si è tenuta come da programma la riunione fra ENEA e Organizzazioni Sindacali del 13 novembre 2020. Tante le cose emerse, ma proseguiamo con ordine:

IVP: È in corso di pubblicazione la graduatoria dei IV livelli CTER interessati dalla procedura per l’assegnazione dell’Indennità di Valorizzazione Professionale di cui all’art. 42 del CCNL 1994-97. Si tratta di 41 lavoratori che percepiranno l’incremento economico. Conseguentemente, presumibilmente lunedì 16 novembre saranno pubblicate le procedure per l’applicazione degli artt. 53 e 54 relative al personale dei livelli IV-VIII, secondo i criteri stabiliti in contrattazione e nella numerosità concordata. Si tratta di 157 passaggi di livello e di 257 progressioni economiche. Inoltre come da programmazione dovrebbe uscire la circolare inerente l’applicazione delle indennità finanziate dal fondo ex art. 19 CCNL EPR 2002/2005, cosiddetto Conto terzi.

IOS e premialità: Sempre a seguire si procederà con il pagamento della premialità al personale tecnico e amministrativo (livelli IV-VIII) e l’erogazione dello IOS, quota una tantum, ai ricercatori e tecnologi (Livelli I-III).

Trasporti: Per quanto riguarda il tavolo tecnico, si è proceduto alla sua chiusura con la firma del relativo verbale d’intesa per l’attuazione del Regolamento sul “Sistema di Trasporto integrato aziendale”. Nello stesso verbale si conferma che dal I novembre sarà adeguato il valore del buono pasto a 7 € e contemporaneamente si procederà alla eliminazione del contributo pro-capite di 0,36 a carico dei dipendenti in caso di fruizione del pasto a mensa (servizio in questa fase sospeso a causa della pandemia). La discussione sui trasporti ha comportato anche l’aggiornamento del quadro generale sul sistema che, è bene ricordare, a seguito della decisione dell’ENEA di interrompere il servizio di trasporto aziendale a proprie spese e della successiva firma del CCI 2016-2018, ha subito, purtroppo, una radicale e drastica riorganizzazione. Il nuovo sistema infatti, in forte riduzione rispetto al passato, si compone di un mix di strumenti come autobus, indennità di sede disagiata e contributi e rimborsi. Questo mix sarà assicurato in parte dall’amministrazione per i servizi generali di emergenza che dovrà garantire, in parte con risorse ricadenti sul fondo per i benefici di natura assistenziale, in parte su quelle del salario accessorio e in parte sul contributo di solidarietà di 4,71 € pro-capite mensile. Pertanto:

  • Il verbale d’intesa per il sistema dei trasporti prevede il mantenimento di 6 pullman per la sede di Casaccia, 1 per la sede di Frascati e 1 per la sede di Brasimone, la cui attivazione non può essere fissata visti i tempi tecnici che si rendono necessari per la predisposizione dello specifico contratto di servizio (per cui dovrebbero servire una 20ina di giorni). Contratto che dovrà poi tenere conto delle limitazioni imposte ai trasporti pubblici dall’emergenza e alla conseguente colorazione assegnata alle regioni in ragione della pandemia da Covid-19; ma anche della sua praticabilità alla luce del personale in LAG. Ovvio che in assenza di servizio trasporti, non si procederà con il contributo di solidarietà pro-capite;
  • I contributi in capo al fondo dei benefici sociali saranno erogabili a valle della certificazione del relativo accordo siglato lo scorso 5 novembre e comunque, così come avviene per i contributi per le colonie, saranno saldati retroattivamente;
  • Per quanto riguarda le indennità riferibili alle risorse di salario accessorio, queste sono già disponibili, ma saranno erogabili in funzione della modalità di lavoro che si sta utilizzando, in quanto sono legate alla presenza. È stato confermato che tale indennità, erogata in passato per alcuni centri, è stata mantenuta fino alla firma del CCI 2016-2018, che ne ha cambiato la distribuzione e importo;
  • Infine, rispetto alla problematiche dei trasporti per sedi di lavoro come Brasimone, Faenza e Bologna, stante la segnalata volontà degli Enti locali di collaborare, nell’ottica del potenziamento territoriale e dell’attrattività delle sedi Enea ubicate nel territorio emiliano-romagnolo, alla individuazione di possibili sinergie per il potenziamento dell’offerta dei trasporti, anche con proprie risorse, la FLC Cgil ha sollecitato l’Ente a verificare tale volontà partecipando ad eventuali incontri territoriali che si dovessero organizzare.

Servizio mensa: purtroppo continuano ad esistere le difficoltà relative alla loro possibile attivazione, dovute alla maggior parte dei dipendenti in LAG, alla scarsa massa critica possibile nei vari centri e al perdurare delle difficoltà legate alla pandemia. Per queste ragioni, come chiesto dalla FLC Cgil si è deciso di aggiornare il tavolo tecnico per la discussione sulla riapertura delle mense al prossimo 15 dicembre, come da Verbale d’Intesa siglato oggi.

Regolamento incentivi per Funzioni Tecniche: è proseguito il confronto il cui testo definitivo sarà sottoposto alla firma per il prossimo 23 novembre.

In conclusione, l’amministrazione ha illustralo la nuova circolare sull’orario di lavoro di prossima emanazione che recepisce le novità introdotte in materia dal CCI 2016-2018 siglato il 30 ottobre scorso.

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL