FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3943135
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA: assemblea giovedì 12 ottobre nel Centro Ricerche di Frascati

ENEA: assemblea giovedì 12 ottobre nel Centro Ricerche di Frascati

Si apre nei centri la consultazione sulla piattaforma contrattuale, ma si discuterà anche sulla attuale situazione dell’ente.

11/10/2017
Decrease text size Increase  text size

Si è in attesa dell’atto di indirizzo per l’apertura delle trattative per il nuovo Comparto Istruzione e Ricerca. Il nuovo Comparto, frutto peraltro di una legge non condivisa,  vede una formale sezione Ricerca che la FLC CGIL intende valorizzare nelle sue peculiari specificità. Il Direttivo Nazionale ha varato recentemente le ipotesi di piattaforma  per le varie sezioni. Quella della Ricerca la si ritiene ancora aperta a contributi e opinioni che provengono dagli enti. Nella sezione Ricerca occorre affrontare anche temi specifici che riguardano l’ENEA, che in relazione a tutti gli altri enti ha, per esempio, un fondo per il salario accessorio costituito in modo non omogeneo e penalizzante rispetto a tutti gli altri 20 enti di ricerca. Già nella definizione contrattuale di entrata nel comparto, per esempio, l’Aran certificava i salari medi dell’ENEA inferiori del 7% rispetto alla media EPR. Questo delta va incrementato sia perché l’entrata nel Comparto ricerca ha tardato di due anni e quindi si hanno altri due anni in meno di fasce stipendiali di anzianità (50% di una fascia) e di indennità, sia perché occorre considerare che l’Enea vede una percentuale di ricercatori-tecnologi superiore alla media EPR, circa il 60%, e quindi quel 7% è in realtà quasi da raddoppiare. Poi in tutti questi anni la produttività è stata erogata per lo più solo come premialità una tantum, mentre altri enti consideravano anche progressioni e incrementi anche di 100 euro delle indennità fisse e ricorrenti. Oggi un perito di laboratorio, per fare un esempio,  a parità di livello e inquadramento professionale guadagna in ENEA almeno 400 euro in meno al mese rispetto ad un collega di un altro ente.  Insomma, si parla giustamente di progressi sul piano programmatico e di ruolo dell’Ente, dopo l’uscita dal lungo commissariamento, ma non si parla mai degli artefici di questi passi in avanti. Eppure è grazie alle attività acquisite all’esterno che l’ENEA riesce a raddoppiare il contributo dello stato e mandare avanti l’ente stesso. Ma per il vertice il problema della situazione complessiva di inquadramento e retributiva della maggioranza del personale  non è certo una delle priorità. A nostro parere lo dovrebbe invece diventare.  

Aula Angelo Marino giovedì 12 ottobre h 13,30
ASSEMBLEA FLC CGIL
Consultazione sulla piattaforma contrattuale       

Si aprono le trattative sul nuovo contratto

Per riportare in contrattazione tutte le materie che sono state oggetto di atti unilaterali degli enti  

Per la riconquista di un vero contratto nazionale

Dopo 8 anni di mancati rinnovi contrattuali e aver subito tagli di risorse  e interventi normativi tutti dello stesso segno “regressivo”,  finalmente si aprono i tavoli di trattativa in particolare il nuovo Comparto Istruzione e Ricerca. Un occasione da non perdere per la rivalutazione della Ricerca pubblica 

La FLC CGIL apre la consultazione agli iscritti e ai simpatizzanti sulla propria piattaforma per un Contratto nazionale Istruzione e Ricerca 2016-2018. La FLC intende riportare in contrattazione e rendere esigibili tutte le materie, dal salario accessorio agli assegni di ricerca, dalla mobilità alla sicurezza, dai turnisti alla definizione dei criteri per le nomine e carriere, che sono state oggetto di atti unilaterali con una concezione verticistica dell’organizzazione del lavoro in un ente di ente di ricerca.

Partecipano il Segretario nazionale FLC CGIL Gabriele Giannini e il Coordinatore nazionale FLC CGIL ENEA Carlo Buttarelli.

Altre notizie da:
Ora e sempre esperienza!

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL